Pesci > Trota Marmorata


Nome: Trota Marmorata
Dialetto: Marmorata
Scientifico: Salmo Marmoratus (Cuvier, 1829)
Famiglia: Salmonidae
Descrizione: Differisce dalle altre trote per la sostituzione della punteggiatura rossa e nera con una caratteristica livrea ad onde e venature bruno-verdastre su un fondo grigio-argenteo o giallino
Habitat: Acque correnti, fresche e ben ossigenate, di notevole portata con substrato a massi e ciottoli
Riproduzione: Depone le uova tra fine novembre ed inizio dicembre, con qualche settimana di anticipo rispetto alla trota fario

Le marmorate pure presentano un disegno marmoreggiato o zebrato con sfumature più o meno marcate in base alle condizioni dell’acqua e all’ambiente in cui vivono. Il corpo è sempre slanciato, la bocca e il labbro molto pronunciati e la distanza tra la punta del muso e la branchia (la testa), sempre di grandi dimensioni rispetto la lunghezza totale del corpo. La pinna dorsale è molto arretrata e i denti del vomere sono posti in un’unica fila.

Marmorata pura. La livrea è poco evidente a causa di un periodo di acqua velata, tuttavia si intravedono le zebrature sui fianchi e soprattutto le macchie congiunte sull’opercolo. A rafforzare il giudizio si noti il corpo slanciato con pinna dorsale arretrata e la grossa testa misurabile dalla punta del muso all’estremità della branchia.

Una bella marmorata che si evidenzia per la grossa testa.

Bella marmorata dalla livrea scura. Si noti la distanza tra il muso e l’arco dell’opercolo.

Marmorata con bellissima livrea marmoreggiata. Il disegno non è mai interrotto, neanche sull’opercolo.

Marmorata dalla stupenda livrea.

Marmorata dalla stupenda livrea.

Il dato più interessante è la zebratura estesa anche su tutto l’opercolo fino all’occhio.

Coda a “spatola” (mentre le fario evidenziano 2 lembi)

Pinne grandi.

I denti vomerini perfettamente disposti in una unica fila.


Commenti